Login

Chi è on.line

Abbiamo 811 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3266
Web Links
4
Visite agli articoli
8700043
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 17 Ottobre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

femminicidio provinceREDAZIONALE - Ormai siamo al paradosso o meglio dire al "vulnus" ovvero alla ferita al sistema parlamentare sostituito dal sistema "governativo" dove un'oligarchia corrotta impone le leggi.

Per fare questo sono sufficienti due elementi: l'emendamento e un Presidente della Repubblica, quasi novantenne, che firma tutto.

Ecco l'articolo apparso oggi 8 ottobre 2013 su InvestireOggi.it:

 

Perchè il decreto sul femminicidio salva le Province. La beffa dell’emendamento Bressa (PD).

Cosa hanno in comune il decreto sul femminicidio e la riforma delle Province? Apparentemente nulla, ma se andiamo ad approfondire le due questioni sembrano avere uno stretto legame. Andiamo a vederci chiaro.

Sembra che il titolo che abbiamo scelto per questo articolo non nasconda un paradosso o un non-sense, come sarebbe lecito credere, ma rappresenta invece la realtà. La riforma delle Province (quella voluta dal Governo Monti per intenderci) non s’ha da fare per colpa di un emendamento inserito nel decreto sul femminicidio, che oggi sarà convertito in legge. Ciò che sta per accadere è stato infatti denunciato dal M5S (per voce di Danilo Toninelli) e Sel (per voce di Nazzareno Pilozzi) al Fatto Quotidiano, ma la notizia non ha avuto il risalto mediatico che merita. Sostanzialmente, dunque, ci poniamo una domanda: cosa hanno in comune il decreto sul femminicidio e la riforma delle Province?

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information