Login

Chi è on.line

Abbiamo 703 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3259
Web Links
4
Visite agli articoli
8510091
LOGIN/REGISTRATI
Lunedì, 16 Settembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

MUSSSOLINI CACCIA SUO CONSORTE(fonte LIBERO).Le telefonate che incastrano Mauro Floriani. Nuovo arresto per Ieni: sfruttava altre ragazze. Le intercettazioni non lasciano dubbi sul ruoloche Mauro Floriani, marito di Alessandra Mussolini ha avuto in rapporto alle baby squillo dei Parioli. Era, secondo le indagini, un frequentatore delle prostitute minorenni.

"A che ora ci vediamo domani?", chiedeva Floriani al telefono a una delle due ragazzine che si prostituivano nell'appartamento di viale Parioli. Floriani è tra i 20 indagati sul caso delle due minorenni che ricevevano clienti a pagamento in una delle zone più chic della capitale. La frase, intercettata, sarebbe allegata, secondo l'Ansa, a una delle ordinanze di custodia cautelare per Mirko Ieni, ora ai domiciliari per sfruttamento della prostituzione, cessione di stupefacenti e interferenza illecita nella vita privata per la questione dei rapporti sessuali filmati. La frase è estrapolata da una conversazione telefonica con una delle due ragazzine e, per gli investigatori, costituirebbe una delle prove che Floriani fosse un cliente abituale di almeno una delle due minorenni. Nelle ultime ore era emerso che le due ragazzine avevano riconosciuto il manager in foto. LE CONVERSAZIONI - In alcune conversazioni intercettate in più occasioni Floriani prenderebbe appuntamento con la minorenne, accordandosi sugli orari e luoghi dell'incontro. In altre conversazioni intercettate parlerebbe anche con gli sfruttatori delle ragazzine. MUSSOLINI: DITRUTTA, L'HO CACCIATO DI CASA- "Cosa posso dire? Sono distrutta". Alessandra Mussolini risponde al telefono al Messaggero per un secondo, e si sente chiaramente che piange. Lei, la pasionaria della politica, sempre in prima fila a battagliare, è ora la vittima inconsapevole dell’uomo con il quale ha praticamente passato tutta la vita: l’ex capitano della Finanza, Mauro Floriani, suo fidanzato dai tempi della scuola e poi marito. Dal giorno in cui Floriani è finito nell'inchiesta sulle baby squillo, il matrimonio è andato in frantumi. Da più di una settimana lui ha dovuto fare i bagagli, e ha preso un appartamento non molto lontano da quello della famiglia. Alessandra, invece, ha trovato protezione dalla mamma, Maria Scicolone, dove si è trasferita non appena la notizia è diventata pubblica. Con lei ha portato anche i tre figli, Caterina, Clarissa e Romano, suo principale pensiero in questi giorni di sofferenza. "Devo pensare a loro, devo proteggerli", ha detto alle poche persone che sono riuscite a parlarle. Di grande conforto sembrano essere state le parole di zia Sofia Loren dall'America, che la chiama tutti i giorni. Da sempre Alessandra è la nipote preferita, quella che le somiglia tanto e ha il suo stesso carattere. NUOVA ORDINANZA - Uno di questi è Mirko Ieni. I carabinieri del Nucleo investigativo di Roma hanno notificato una nuova ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei sui confronti per sfruttamento della prostituzione di due 19enni e spaccio di droga ad una 16enne. Ieni, classe '75, era già arrestato, il 28 ottobre e il 12 novembre 2013, per i reati di sfruttamento della prostituzione minorile e spaccio di cocaina. Le nuove imputazioni a suo carico derivano dagli esiti delle indagini informatiche effettuate sui computer e sui telefoni cellulari sequestrati all'indagato a seguito del suo arresto dell'ottobre scorso, nonché dall'acquisizione di nuove prove testimoniali che hanno fatto emergere come Ieni, nel periodo che va tra maggio 2012 e luglio 2013, sfruttava la prostituzione di altre due giovani donne, entrambe all'epoca diciannovenni, che si prostituivano all'interno del suo appartamento, in zona Vescovio, grazie a inserzioni su siti internet. IENI INNAMORATO DI UNA DELLE RAGAZZINE - Dalla nuova ordinanza di custodia cautelare emerge che Mirko Ieni era innamorato di una ragazza che sfruttava e proprio per questo volle che interrompesse la sua attività di prostituta. Il fatto è riferito da una delle due giovani identificate come altre prostitute del giro di Ieni. "Questa ragazza si era prostituita per un certo periodo per Ieni - dice la giovane - ma poi aveva interrotto perché lui non voleva che continuasse perché era invaghito di lei". Proprio a causa di questo sentimento Ieni le cedeva la droga gratis. Sempre una delle due giovani ora identificate riferisce agli investigatori che "Mirko parecchie volte offriva le canne, o se la preparava e ce la offriva". L'erba ma anche la cocaina. "Mi ha ceduto la droga (cocaina, ndr) in macchina, ci facevamo due o tre botte insieme mentre tornavamo da Roma", dice la ragazza aggiungendo che la giovane di cui era innamorato "non la pagava perché lei piaceva a Mirko". Alle altre ragazze invece Ieni "scalava il prezzo sulla percentuale a lui dovuta per le prestazioni sessuali offerte". LA COPERTURA - Ad aspettare in macchina, durante gli incontri delle prostitute con i clienti, a volte c'era appunto la sedicenne, sorella di una delle ragazze di 19 anni che Mirko Ieni sfruttava, la quale aveva il compito di fare da 'copertura' all'attività della sorella, in modo che i genitori non sospettassero, emerge ancora dall'ultima ordinanza di custodia cautelare per Mirko Ieni. La 16enne ha riferito agli investigatori che "era Ieni a procacciare i clienti e talvolta ad accompagnare" la sorella "nei luoghi dove si doveva incontrare con i clienti" e "in alcuni episodi anche lei era andata con loro e aveva aspettato in macchina".

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità Civitanova annunciato dichiarato responsabile associazioni capogruppo Comunicato possibilità dipendenti all'interno amministrazione attraverso condannato lavoratori condizioni manifestazione intervento democrazia commissione pubblicato Alessandro Redazionale maggioranza ambientale parlamentari importante presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information