Login

Chi è on.line

Abbiamo 591 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3266
Web Links
4
Visite agli articoli
8688324
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 15 Ottobre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

STRAGE A TARANTO(fonte LIBERO).Obiettivo dei killer era un pregiudicato di 43 anni, ma con lui sono morti anche la compagna e il bambino. Agguato mortale a Taranto. A farne le spese anche una vittima innocente, un bimbo di 4 anni.

Tre sono i morti del colpo mafioso avvenuto sulla strada statale 106 dir all'altezza dello svincolo per Palagiano, comune dell'area occidentale. I tre sono stati crivellati di colpi nella loro auto, presa di mira dai killer. A bordo della vettura c'erano anche altri due bambini piccoli, rispettivamente di 6 e 7 anni, rimati illesi. Sono invece morti Cosimo Orlando di 43 anni, la sua compagna Carla Maria Fornari di 30 e il piccolo Domenico Petruzzelli, figlio di una precedente unione della donna. L'agguato era contro Orlando che stava rientrando in carcere a Taranto in quanto detenuto soggetto al regime della semilibertà. Molti anni fa Orlando uccise due giovani di Castellaneta per un regolamento di conti legato al traffico di droga. Orlando, pur essendo in semilibertà, era comunque tornato ad avere un ruolo nel mondo della mala, in particolare nello smercio delle sostanze stupefacenti. C'è poi un altro particolare inquietante: il piccolo ammazzato è figlio di Domenico Petruzzelli, ucciso a sua volta in un agguato avvenuto a maggio 2011 sempre nella zona di Palagiano insieme a Domenico Attorre. Ai due fu teso un agguato e dopo essere stati crivellati di colpi furono dati alle fiamme insieme alla loro auto. I loro corpi carbonizzati furono rivenuti tempo dopo in un fossato in campagna. Domenico Petruzzelli era il precedente compagno di Carla Maria Fornari, uccisa invece nell'agguato di ieri sera. Sono tre le persone in seguito arrestate per il duplice omicidio Petruzzelli-Attorre ma non c'è alcun collegamento tra i due fatti in quanto si ritiene l'agguato di ieri legato più al ruolo che Orlando stava riacquisendo negli ambienti della criminalità. Sul triplice omicidio sono in corso le indagini dei Carabinieri col coordinamento della Procura di Taranto. MAMMA E FIGLIO MORTI SUL COLPO - Lo hanno trovato agonizzante mentre la sua compagna e il bimbo di quattro anni della donna erano già morti ed altri due bambini piccoli erano terrorizzati sul sedile posteriore dell'auto. Questa la scena che si è presentata ieri sera ai soccorritori del 118 e ai Carabinieri. Il 43enne Cosimo Orlando, l'uomo nel mirino del commando, respirava ancora. E così, mentre si mettevano in salvo i due bambini sopravvissuti, il personale del 118 ha tentato in tutti i modi di rianimare l'uomo ma alla fine non c'è stato nulla da fare. Orlando è morto per la gravità delle ferite riportate. Agli automobilisti che, percorrendo quel tratto di statale 106, avevano visto una Matiz di colore rosso finita contro il guard rail con dei passeggeri a bordo, era sembrato, sulle prime, un incidente stradale. E questa, infatti, era anche la segnalazione partita al 118. Ma non c'è voluto molto, una volta che i soccorritori e le forze di polizia sono giunti sul posto, a capire che non si trattava di incidente ma di un vero e proprio agguato di mala. Il commando, che ha affiancato l'auto con a bordo Orlando, ha fatto fuoco con una ventina di colpi. Una "pioggia" di proiettili che ha ucciso anche la compagna dell'uomo, Maria Carla Fornari, 30enne, e un bambino di quattro anni.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità Ecoambiente interventi Civitanova annunciato referendum capogruppo responsabile dichiarato associazioni Comunicato possibilità all'interno dipendenti attraverso amministrazione condizioni lavoratori condannato manifestazione intervento Alessandro commissione pubblicato democrazia Redazionale maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information