1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

Articolo Uno LogoLa Regione Veneto finanzia con soldi pubblici la lobby della caccia: 350.000 euro nel 2018, 250.000 euro nel 2019 e 300.000 già previsti per il 2020. Quasi un milione di euro in tre anni. E questo è un dato.
L’ACV, Associazione Cacciatori Veneti, nel 2018 ha ricevuto circa 64.000 euro dalla

Regione Veneto. E anche questo è un dato.
Oggi presidente dell’ACV è Sergio Berlato, ex assessore regionale ed europarlamentare, attuale consigliere regionale per Fratelli d’Italia, il partito della Meloni. Prima di Berlato alla presidenza era Maria Cristina Caretta, oggi deputata dello stesso partito della Meloni. E pure questi sono dati.

L’Espresso porta a conoscenza che l’Associazione Cacciatori Veneti avrebbe donato 70.000 euro al partito della Meloni, FDI. E questa invece è un’inchiesta del settimanale Espresso.
Un cerchio magico, dove a girare in tondo sono i soldi pubblici per finire nelle tasche del partito della Meloni?
Certo, tutto è legittimo:
è legittimo che la Regione dia soldi alle lobby della caccia, fra le quali ACV ;
è legittimo che ACV dia soldi al partito della Meloni.
Ma non siamo qui a parlare di legittimità, siamo qui a parlare di come Zaia decide di fare uso dei soldi pubblici.
In primo luogo non ci piace che siano finanziate, in modo tra l’altro così cospicuo, le lobby della caccia. Perchè? Elementare Watson: ma perché non sono soldi che servono ad aiutare l’ambiente,
a proteggere la fauna, né tanto meno a combattere il bracconaggio. Se questo fosse l’intento, allora si dovrebbero finanziare le tante associazioni territoriali che sono impegnate a favore delle natura e a difesa degli animali, peraltro senza imbracciare costosissimi fucili per puro diletto di sparare e, aihmé, uccidere gli animali nei pochi spazi a loro rimasti.
Se l’intento invece è quello di promuovere lo sport, beh, non mancano certo palestre, strutture sportive, campi da gioco nelle quali investire. Quante le associazioni sportive che fanno i salti mortali per tenere in vita un minimo di attività sportive per i nostri giovani? Chi vuole sparare non ha certo bisogno dei nostri soldi per farlo, mentre i nostri giovani si, hanno bisogno di spazi per lo sport, magari a partire dalle scuole, dove, ops, risulta che manchi spesso anche la carta igienica.
Senza farla tanto lunga su altri mille modi di investire i soldi pubblici, diciamo semplicemente che l’unico modo ammissibile è che siano utilizzati per il bene collettivo, per i servizi, per il sociale.
Perché ci piace la politica che utilizza i nostri soldi per migliorare la vita di tutti e che non li butta nelle tasche di chi ne ha abbastanza da finanziare con 70.000 euro il proprio partito , fra una battuta di caccia e una cena alla selvaggina.
Forum delle Donne Veneto – Articolo UNO

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information