Login

Chi è on.line

Abbiamo 665 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3266
Web Links
4
Visite agli articoli
8688369
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 15 Ottobre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

apricontopmi(Fonte: Federico D'Incà capogruppo M5S alla Camera dei Deputati)Il Movimento 5 Stelle è arrivato davanti al Ministero dell'Economia e delle Finanze, con un assegno da 2,5 milioni di euro in mano

, pronti per essere versati sul fondo di microcredito alle piccole e medie imprese. Il fondo è stato approvato grazie a un emendamento proprio del Movimento 5 Stelle, ma finché il Governo non vi dà attuazione (i 90 giorni di tempo sono scaduti), i soldi non si possono versare.
Con i 2 milioni e mezzo del M5S, grazie all'effetto leva finanziario, si potrà finanziare l'economia reale per un totale che può arrivare fino a 40 milioni di euro. 

Da 48 ore ininterrotte, continua la nostra azione nonviolenta di fronte al Ministero dell'Economia e delle Finanze per ottenere l'emanazione del decreto attuativo che ci permetterebbe di versare immediatamente 2.563.016 euro derivati dai tagli dei propri stipendi e diarie da giugno a ottobre, al Fondo di Garanzia per il Microcredito alle Piccole e Medie Imprese..
Una nostra delegazione dorme in tenda di fronte al Ministero e resterà lì fino a che non otterrà la firma del Ministro sul decreto attuativo, che avrebbe dovuto essere emanato entro il 19 novembre.


Il capogruppo alla Camera Federico D'Incà ed il vice capogruppo Giuseppe Brescia sono stati ricevuti al Ministero, ottenendo alcune rassicurazioni verbali sul fatto sull'apertura del conto entro 10-20 giorni. 
Rassicurazioni verbali che non bastano : ci fermeremo solo di fronte al decreto attuativo firmato! Stiamo aspettando che ci venga comunicato l'IBAN del conto corrente.

 "Molte persone oggi sentono il proprio futuro perso nella nebbia fitta di una crisi economica che soffoca ogni respiro. Ogni giorno sento vicino a me la rabbia montare, il desiderio di vendetta di uomini e donne i cui sogni sono spazzati via come le foglie in autunno dal vento. Davanti a questi cittadini sento di non avere parole, percepisco solo il desiderio di fatto concreti, di esempio. 
Per questo motivo vogliamo restituire i nostri soldi, vogliamo solo essere esempio di una politica diversa in cui non contano le parole ma quello che facciamo. Per tutto questo siamo disposti a passare un'altra notte nel freddo del nostro presidio davanti al Ministero dell'Economia, aspettando un conto corrente dove mettere i nostri bonifici che per una volta parleranno la lingua della solidarietà e dell'aiuto reciproco."

Federico D'Incà capogruppo M5S alla Camera dei Deputati.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità Ecoambiente interventi Civitanova annunciato referendum capogruppo responsabile dichiarato associazioni Comunicato possibilità all'interno dipendenti attraverso amministrazione condizioni lavoratori condannato manifestazione intervento Alessandro commissione pubblicato democrazia Redazionale maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information