Login

Chi è on.line

Abbiamo 184 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
54
Articoli
3375
Web Links
4
Visite agli articoli
14119486
LOGIN/REGISTRATI
Sabato, 13 Agosto 2022
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
BadiaBADIA POLESINE IL 12 NOVEMBRE SI TERRÀ LA PROVA DI VENDITA DEGLI IMMOBILI COMUNALI Il prezzo base varia da 59mila a 150mila euro. Centro per l’impiego, Inps e front office Agenzia delle entrate traslocano Un’asta pubblica per gli immobili comunali alienati: è così che il Comune cede la proprietà di alcuni beni immobili che erano già stati dichiarati alienati con la deliberazione del 17 maggio scorso presentata in Consiglio comunale. Già nel 2011 si era ottenuta l’approvazione delle perizie di stime di 5 immobili comunali apparsi sul Piano delle alienazioni e, il 12 novembre del 2012, il Ministero per i beni e le attività culturali aveva rilasciato il provvedimento autorizzativo per l’alienazione di parte di Palazzo Piana. Il prossimo 12 novembre alle 9.30, un anno dopo esatto, si terrà quindi l’asta pubblica “in unico e definitivo esperimento”, per la vendita di “Unità immobiliari all’interno di Palazzo Piana”: si tratta di cinque uffici, facenti parte della zona, definita dal Prg, “centro storico”. Poiché Palazzo Piana risulta vincolato dal Ministero dei Beni e Attività Culturali come “edificio di interesse culturale”, l’avviso d’asta pubblica specifica che “le modifiche da apportare agli immobili sono ammesse previa giusta autorizzazione della competente Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Verona”. Il prezzo a base d’asta è diverso per ciascun ufficio e varia da 59mila euro a 150mila. L’avviso d’asta per questi uffici arriva tra l’altro a poca distanza dalla modifica della deliberazione del 9 agosto 2013 con cui si approvava lo schema di contratto di comodato per la sede staccata dell'Agenzia delle Entrate presso l'Immobile comunale di via Don Minzoni “per nuova disposizione planimetrica degli uffici assegnati”. Il documento riguarda anche le attività che si svolgevano a Palazzo Piana e il loro trasloco: a Palazzo Piana infatti si trovava il Centro per l’impiego, che con la nuova disposizione planimetrica verrà spostato invece in via Don Minzoni, assieme all’ufficio dell’Inps che lascerà villa Turchetti Rossi. In via Don Minzoni, sede del “front office” dell’Agenzia delle Entrate concesso dal Comune in comodato, si troveranno quindi, oltre a questo, anche l’Inps e, apputo, l’ufficio del Centro per l’impiego che lascia gli uffici di proprietà di Palazzo Piana.Consuelo Angioni

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità soprattutto dichiarato annunciato capogruppo responsabile nonostante particolare possibilità all'interno associazioni Comunicato dipendenti referendum amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso pubblicato lavoratori intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante ambientale Napolitano parlamentari situazione presentato QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale carabinieri Parlamento Repubblica Presidente INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information