Login

Chi è on.line

Abbiamo 635 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8896372
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 19 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 50% (1 Vote)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

auto civis incidenteBADIA POLESINE I CARABINIERI ARRESTANO UNO STRANIERO DOPO UN INSEGUIMENTO IN CENTRO.Dopo l’incidente in piazza è stato rincorso dai giovani che lo hanno braccato fino alla Vangadizza. Rapina, incidente e inseguimento con caccia all’uomo da parte dei cittadini di Badia. Tutto questo si è verificato nella notte di venerdì in pieno centro storico a Badia.

Secondo le descrizioni dei fatti raccolte, intorno alle due di notte, un giovane straniero (probabilmente di origine est-europea), S. B., di 28 anni, ha fermato una guardia della Civis che stava svolgendo il suo giro di controllo in centro storico, circa a metà di via San Giovanni. Il giovane, probabilmente ubriaco, si è messo in mezzo alla strada di fronte all’auto della Civis, e ha invitato il conducente a scendere chiedendo di aiutarlo, spiegando di essere stato appena cacciato da un locale. La guardia della civis, scesa dall’auto, visto lo stato di ubriachezza del giovane, stava per chiamare i carabinieri quando il nomade lo ha spinto a terra e con uno scatto è salito sull’auto, ancora accesa, ed è sgommato via. La fuga è durata pochi metri però, perché dopo una rumorosa accelerata l’auto della Civis si è schiantata contro un fuoristrada parcheggiato vicino ai portici della piazza, e dopo aver urtato le colonne si è capovolta in mezzo alla strada. Subito i numerosi giovani che erano in piazza sono accorsi per soccorrere il passeggero, convinti che fosse un addetto della Civis, ma hanno subito capito che qualcosa non tornava quando hanno visto il proprietario dell’auto correre verso di loro. Allora hanno provato a trattenere il giovane fino all’arrivo dei carabinieri, ma è riuscito a scappare uscendo dalla portiera lato passeggero, ed è sgattaiolato in un vicolo vicino. Un giovane, che con gli amici si è lanciato alla rincorsa del fuggitivo, racconta di averlo trovato nascosto nel viale che collega via Cigno all’abbazia della Vangadizza. Dopo una prima perlustrazione a vuoto dei ragazzi infatti, mentre questi se ne stavano andando, l’uomo sarebbe sbucato dalle siepi correndo in direzione dell’Abbazia. Essendo però questa una zona chiusa per via dei lavori in corso, il fuggitivo si è nascosto sotto dei cumuli di immondizie, ma subito è stato ritrovato dai giovani e ha dovuto attendere lì fino all’arrivo dei carabinieri che lo hanno arrestato. Non sarebbe il primo episodio molesto che questo giovane commette, come raccontano i proprietari dei locali in centro storico. Più volte negli ultimi giorni infatti è stato allontanato dai gestori dei bar per ubriachezza molesta. Il giovane è stato arrestato per rapina, ma a suo carico anche la guida senza patente.Francesco Zamboni

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information