Login

Chi è on.line

Abbiamo 947 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8862708
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 12 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

loggia comune di lendiCONSIGLIO COMUNALE DOPO LE POLEMICHE, IL CONSIGLIERE HA COMUNICATO DI NON VOLERE L’INDENNITÀ.Il sindaco: “Nel Cda ognuno ha messo al primo posto il bene della struttura”.

Si è riunito martedì il Consiglio comunale lendinarese per discutere diversi temi, a cominciare da due ordini del giorno approvati entrambi all’unanimità. Il primo, riferito alla difesa del made in Italy agroalimentare, che ha trovato concorde tutto il Consiglio, nella cui riunione è intervenuto anche il presidente della Coldiretti di Lendinara Arnaldo Conti che, nell’evidenziare le azioni che potrebbero difendere il made in Italy, ha sottolineato l’importanza dell’etichetta. Approvato con il voto favorevole di tutto il Consiglio anche l’ordine del giorno del Consorzio di bonifica Adige Po in merito all’attenzione e al ripristino di risorse a favore della fragilità idraulica del Polesine. In merito alla sicurezza idraulica del territorio, argomento che interessa in particolare alcune aree del lendinarese, l’assessore all’ambiente Federica Santi ha fatto il punto circa i lavori fino a qui intrapresi e che per il 2013 si sono concentrati nelle vie Marchefave, Oslavia e Ca’ Morosini, ricordando anche il controllo su scoli e fossi del territorio comunale. Il sindaco Ferlin, in aggiunta, ha annunciato alcuni dei prossimi interventi. “Si prevede la realizzazione di un ulteriore sfioro in via Santa Lucia verso la campagna a nord, che attraverserà un’area privata di passaggio verso la campagna. Stiamo perciò contattando la proprietà”. Nel Consiglio di martedì si è provveduto anche ad ufficializzare la nomina di Nabeel Bassal, consigliere di Scelta democratica, nel Cda della Casa albergo al posto del dimissionario Giuliano Daziale del Pd. Nomina, quella di Bassal, che ha scosso le acque nel Pd e anche nell’ormai ex Pdl. “Nel Cda attualmente siedono due componenti della minoranza e uno della maggioranza che però si è dissociato da questa maggioranza; a riprova che la Casa albergo è di tutti e che ognuno ha messo al primo posto il bene della struttura”, ha puntualizzato Ferlin. Bassal ha, invece, stigmatizzato lo strascico polemico che ha seguito la sua nomina nel Cda e ha informato: “La mia presenza non graverà sul bilancio della Casa albergo: rinuncio all’indennità di carica perché sia creato un capitolo a sostegno delle sostituzioni del personale”. Il Consiglio ha provveduto, inoltre, a ratificare la delibera di Giunta circa la prima e l’ultima variazione al bilancio di previsione, che riguarda un contributo regionale di 95mila euro per opere di adeguamento antincendio da realizzarsi alla scuola media. Infine, approvata anche l’adesione al sistema bibliotecario fino al 2016.Samantha Martello

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information