Login

Chi è on.line

Abbiamo 547 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
45
Articoli
3244
Web Links
4
Visite agli articoli
8185161
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 21 Luglio 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

andrea-zanoni(Fonte: Staff Andrea Zanoni) - A Lendinara (RO), domenica 23 febbraio alle 10.00, presso la Sala degli Specchi del Caffè Grande in piazza Risorgimento, l’eurodeputato PD Andrea Zanoni parteciperà al convegno “La nuova Direttiva europea VIA per la Valutazione d’Impatto Ambientale”, organizzato dal Centro Studi “Adesso Lendinara”.

«Attraverso il caso concreto della Direttiva VIA, della quale sono relatore al Parlamento Europeo, ormai in dirittura d’arrivo, esaminerò l’iter di discussione e approvazione al Parlamento Europeo di una direttiva comunitaria, le novità della nuova Direttiva VIA e le ripercussioni sul nostro territorio che le future previsioni normative comporteranno»
 


A Lendinara (RO), domenica 23 febbraio 2014 alle 10.00, presso la Sala degli Specchi del Caffè Grande in piazza Risorgimento, l’eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza alimentare al Parlamento europeo, parteciperà al convegno “La nuova Direttiva europea VIA per la Valutazione d’Impatto Ambientale” della quale è relatore al Parlamento Europeo, organizzato dal Centro Studi “Adesso Lendinara”, associazione presieduta da Loris Corà.
All’incontro presentato dall’Ingegnere Stefano Borile della Consulta di Saguedo, Barbuglio e Campomarzo, oltre a Zanoni, interverranno il Segretario PD del Circolo di Lendinara Sergio Manzon, il sindaco di Canaro (RO) Nicola Garbellini e il Deputato PD Diego Crivellari.
«Attraverso il caso concreto della Direttiva VIA, ormai in dirittura d’arrivo, esaminerò l’iter di discussione e approvazione al Parlamento Europeo di una direttiva comunitaria, le novità della nuova Direttiva VIA e le ripercussioni sul nostro territorio che le future previsioni normative comporteranno - ha affermato Zanoni - Sarà il cuore del sistema attraverso cui si realizzeranno in futuro le opere che influenzeranno  la vita di tutti noi e che, spesso, modificano il territorio che ci circonda e con esso le nostre abitudini di vita quotidiana, con pesanti ripercussioni sulla nostra salute e con fondi o incentivi pubblici e quindi con il contributo economico di ognuno di noi. La nuova VIA di cui sono relatore prevede un maggior coinvolgimento dei cittadini, lotta al conflitto d’interessi da me fortemente portata avanti, sanzioni per chi sgarra, norme contro lo spezzettamento dei progetti ovvero contro il cosiddetto “salami slicing”, monitoraggio ex post, sanzioni e stop alle deroghe».
 

CRONOSTORIA della NUOVA DIRETTIVA VIA


Il 26 ottobre 2012 la Commissione europea ha presentato la sua proposta di modifica della Direttiva 2011/92/UE sulla VIA che ha introdotto nuovi fattori ambientali sui quali misurare l’impatto dei progetti come la biodiversità, l’uso efficiente delle risorse naturali e i rischi di catastrofi naturali e di origine umana tra i fattori sui quali si devono valutare gli impatti di un progetto.
È stato poi per la prima volta avanzato il concetto di prendere in considerazione le alternative ragionevoli al progetto.
Il 17 dicembre 2012 Andrea Zanoni è stato nominato relatore della relazione sulla nuova VIA per il Parlamento europeo (Commissione parlamentare competente è la ENVI Ambiente, e per parere la TRAN Trasporti e PETI Petizioni).
L’11 luglio 2013 la Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare ha approvato (48 voti a favore e 15 contrari) la relazione “sulla proposta di direttiva del Paramento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati”.
La relazione sulla nuova direttiva VIA sarebbe dovuta essere votata nella sessione plenaria del Parlamento europeo di settembre 2013. Tuttavia l’ostruzionismo dei gruppi più conservatori e la formale richiesta di rinvio della Sinistra unitaria europea GUE ne ha posticipato la votazione ad ottobre.
Nella sessione plenaria di ottobre Zanoni ha proposto un emendamento per cercare una maggioranza più ampia a sostegno dell’inclusione della procedura di VIA obbligatoria anche per la “esplorazione, limitatamente alla fase che prevede l’applicazione di fratturazione idraulica, ed estrazione” del gas non convenzionali (scisto e gas provenienti da giacimenti di carbone).
Il 9 ottobre 2013 il Parlamento europeo ha approvato la relazione di Zanoni e gli ha concesso pieno mandato di iniziare i negoziati con Consiglio e Commissione europea a nome del Parlamento europeo.
Il 12 febbraio 2014 la Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha approvato (votanti 56; favorevoli 46; contrari 8; astenuti 2) l’esito dei negoziati dello scorso 20 dicembre con il Coreper (Comitato dei rappresentanti permanenti dei governi nazionali presso l’UE) sulla nuova Direttiva VIA.
Il testo della nuova Direttiva VIA sarà votato in sessione plenaria dal Parlamento europeo il prossimo marzo. Una volta approvata, diventerà norma europea e sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

interventi referendum responsabilità Ecoambiente attraverso Civitanova annunciato responsabile associazioni capogruppo Comunicato dichiarato possibilità condizioni all'interno dipendenti democrazia lavoratori amministrazione condannato manifestazione intervento commissione Alessandro pubblicato importante Redazionale maggioranza parlamentari ambientale presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information