Login

Chi è on.line

Abbiamo 614 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3276
Web Links
4
Visite agli articoli
8915656
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 22 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

elementari baccariSCUOLA LE FAMIGLIE: “SIAMO STANCHI”. IL SINDACO FERLIN: “CI SONO LE CONDIZIONI”. E’ questa la richiesta che arriva da un gruppo genitori della elementare Baccari.Settimana corta col sabato a casa e un doposcuola fino alle 17.

A chiederlo è un gruppo di genitori della scuola elementare Baccari di Lendinara. “Stanchi – dicono – di una scuola organizzata con orari che non rispecchiano la realtà attuale degli impegni dei genitori”, che chiedono quindi un’organizzazione diversa dell’orario scolastico. In particolare, ciò che chiedono è l’attuazione della cosiddetta settimana corta, con il sabato a casa, e la creazione di un doposcuola che permetta ai bambini tra i 6 e gli 11 anni di rimanere nella struttura scolastica fino alle 17. “La scuola deve essere istruzione, ma anche servizio rivolto agli utenti: primi fra tutti i bambini e le loro famiglie - spiegano i genitori - Come possiamo essere soddisfatti di una scuola che non considera il cambiamento della vita sociale e continua ad ancorarsi all’idea di scuola di quarant’anni fa? Adesso i genitori lavorano entrambi (se hanno la fortuna di avere un lavoro) e chiedere un part time per seguire i figli. Può essere un’ottima scusa per essere licenziati”. I genitori, che avanzano la richiesta, informano che già ci sono stati degli incontri con il dirigente scolastico Anna Maria Pastorelli e l’assessore comunale alla pubblica istruzione Maddalena Zampieri. Incontri al termine dei quali “non si è venuti a capo di niente. Perché pochi mesi fa sono stati dati dei soldi alla scuola privata anziché creare un servizio per le 300 famiglie che usufruiscono della scuola pubblica di Lendinara?”. Dal canto suo l’assessore Zampieri fa sapere che non ci sono stati incontri con i genitori in merito alla settimana corta e che sul doposcuola ha incontrato solo una mamma, che è stata invitata a rivolgersi al dirigente scolastico dato che la materia è di competenza della scuola. Il sindaco Alessandro Ferlin, fa sapere, inoltre che il Comune, interpellato in merito dalla scuola, ha valutato che “ci sono le condizioni, per quanto di nostra competenza come il trasporto scolastico, per accogliere la richiesta dei genitori”. La palla ora passa, quindi, alla scuola che potrebbe predisporre un sondaggio tra i genitori per capire il livello di gradimento della proposta della settimana corta e del doposcuola.Samantha Martello

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia ambientale maggioranza importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information