Login

Chi è on.line

Abbiamo 470 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
45
Articoli
3242
Web Links
4
Visite agli articoli
8168107
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 17 Luglio 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

sindaco-prandini-salara

La "soluzione" del sindaco di Salara «per contenere gli aumenti della tassa». Il secco prelevato ogni due settimane.

 

Per abbassare il carico fiscale sui cittadini salaresi, l'Amministrazione Prandini decide di ridurre la frequenza della raccolta porta a porta dei rifiuti. La decisione è arrivata dopo l'ormai imminente definizione dalla Tares che obbliga i comuni a far coprire agli utenti l'intero costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti

Ecoambiente ha altresì sostituito i vecchi contratti con una nuova quantificazione puntuale dei costi dei servizi richiesti da ciascun comune e questo nella maggior parte dei casi si traduce in incrementi della tassa rifiuti in tutto il Polesine.

Il primo cittadino Andrea Prandini spiega: «In un momento economico particolarmente delicato è fondamentale ottimizzare le risorse a disposizione, perciò abbiamo scelto di contenere gli aumenti anche attraverso una revisione della frequenza di alcuni servizi. Dopo un confronto con la dirigenza di Ecoambiente e un'attenta analisi dei dati sulla raccolta e sulla frequenza dei servizi abbiamo scelto di intervenire riducendo la frequenza di raccolta sia del rifiuto secco non riciclabile che della frazione umida - prosegue Prandini - Nel primo caso l'aumento della raccolta differenziata ha portato negli anni a una riduzione, progressiva della quantità di rifiuto non riciclabile tanto che oggi molte famiglie consegnano il secco in una sportina. Per quanto riguarda la frazione umida, da novembre fino a febbraio la frequenza di raccolta diventerà settimanale, approfittando delle basse temperature che non deteriorano eccessivamente l'umido». 

Nello specifico quindi la raccolta del secco diventa quindicinale al pari di plastica e lattine, con dovute eccezioni, tra cui ad esempio famiglie con pannoloni e pannolini da smaltire, che potranno richiedere al numero verde di Ecoambiente che la raccolta prosegua con frequenza settimanale. Per informare gli utenti sulle modifiche al calendario di raccolta è in corso una campagna informativa.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità attraverso Civitanova annunciato responsabile dichiarato Comunicato associazioni capogruppo possibilità condizioni all'interno dipendenti democrazia lavoratori condannato amministrazione commissione manifestazione intervento Alessandro pubblicato importante Redazionale maggioranza parlamentari presentato ambientale situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information