Login

Chi è on.line

Abbiamo 135 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
54
Articoli
3375
Web Links
4
Visite agli articoli
14119364
LOGIN/REGISTRATI
Sabato, 13 Agosto 2022
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

donna del fiume

Il Centro di documentazione cinematografica dell’Ente Parco sarà realizzato nella sala Bressan di Porto Viro. Il progetto definitivo sarà approvato entro agosto.

(Fonte: RovigoOggi del 14 agosto 2013) - Inizieranno entro l’anno i lavori per la realizzazione di un Centro di documentazione cinematografica dell’Ente Parco nella sala Bressan di Porto Viro.

Il progetto definitivo dell’opera sarà approvato entro agosto ed è frutto di un accordo tra la giunta comunale di Porto Viro e l’ente Parco delta del Po, entrambi guidati dal presidente e sindaco Geremia Gennari. A finanziare l’opera è il Gal Delta del Po con 270mila euro.

Porto Viro (Ro) - “Notte italiana”, “Scano Boa”, “Ossessione”, “Il grido”, “Paisà”, “La vela incantata”, “L’Agnese va a morire”, “La donna del fiume”, “La visita” e “La giusta distanza” sono solo alcuni dei capolavori del cinema italiano girati nei luoghi suggestivi del Delta del Po rodigino. Lo ricorda il sindaco di Porto Viro Geremia Gennari che, come presidente dell’Ente Parco delta del Po, ha dato l’ok alla realizzazione di un Centro di documentazione cinematografica dell’Ente Parco. A questo scopo, il comitato esecutivo dell’Ente e la giunta comunale di Porto Viro hanno stabilito un contratto di comodato che mette a disposizione gratuitamente per 10 anni il fabbricato della sala Bassan. Il progetto consiste nella realizzazione, tramite sistemi altamente tecnologici, di un centro interattivo di documentazione e informazione che consentirà oltre alla visione di opere, anche la costruzione attiva di percorsi visivi e di riconoscimento del paesaggio deltizio. Propedeutico all’allestimento di questo centro sarà l’acquisto, la raccolta, la digitalizzazione di film, nonché la produzione di materiale audiovisivo, il recupero e il restauro di opere. “Lo spessore culturale di questo traguardo - commenta Gennari - andrà a valorizzare ancor di più le peculiarità paesaggistiche, naturali e socioculturali del nostro territorio”. Il finanziamento per l’iniziativa è stato ottenuto dal Gal Delta del Po e ammonta a 270mila euro, e fa parte di un bando riguardante lo sviluppo rurale del Veneto, in scadenza nel 2014. Dopo l’approvazione della scheda preliminare, il progetto definitivo sarà approvato entro agosto. Oltre al finanziamento per l’allestimento della struttura vi sono due ulteriori fondi: uno di 20mila euro a favore dei territori rurali, che sarà destinato allo sviluppo di pannelli illustrativi e cartellonistica sugli itinerari cinematografici, e un altro di 37mila euro per la promozione e la realizzazione di due festival. E’ in programma inoltre la realizzazione di un Delta film festival nel museo della bonifica di Ca’ Vendramin. I lavori inizieranno entro l’anno.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità soprattutto dichiarato annunciato capogruppo responsabile nonostante particolare possibilità all'interno associazioni Comunicato dipendenti referendum amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso pubblicato lavoratori intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante ambientale Napolitano parlamentari situazione presentato QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale carabinieri Parlamento Repubblica Presidente INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information