Login

Chi è on.line

Abbiamo 1643 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3278
Web Links
4
Visite agli articoli
9059698
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 12 Dicembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

osservatorio astronomicoUn fulmine centra l'osservatorio astronomico di Sant'Apollinare. Sono stati attimi di paura quelli vissuti sabato sera da Luca Boaretto, del gruppo Astrofili polesani, che si trovava da solo all'interno della struttura dedicata a Vanni Bazzan, in attesa di un collega.

Intorno alle 22.30 un boom pauroso. Prima un bagliore accecante poi un boato da far tremare i mobili, infine il blackout. «Una sensazione assurda - racconta l'appassionato di astronomia - C'erano tutte le tapparelle abbassate, ma nonostante questo, dalle fessure, è entrata una luce abbagliante seguita da un tuono fragoroso che ha fatto tremare tutto. Non ho mai visto una cosa del genere. Ovvio che mi sono preoccupato, specialmente quando sono saltati tutti gli impianti. Pensando poi che la cupola dell'osservatorio è in metallo, nonostante la messa a terra, è stato facile immaginare cosa possa essere successo». Boaretto si è consultato con Jerry Ercolini, socio del 45° Gru, che studia questo genere di fenomeni naturali. «Secondo lui, che è l'esperto in materia - commenta l'astrofilo -, potrebbe essersi trattato di un fulmine globulare che ha scaricato nel vicinissimo Canalbianco, più che sull'osservatorio, coinvolgendolo, però, nell'evento atmosferico quel che basta da aver mandato in tilt gli impianti». La saetta caduta a Sant'Apollinare, che ha scosso tutto il capoluogo, non sarebbe dunque il classico fulmine che è più probabile veder cadere durante un temporalone estivo, ma un evento atmosferico ancor più particolare. I "fulmini globulari", o sfere di luce, infatti, sono un raro fenomeno luminoso dell'atmosfera. Consistono in "sfere" di diametro variabile, ferme o in movimento con velocità variabili che si possono notare durante i temporali. «La teoria di Ercolini - riporta Boaretto - è che ci sia stato un enorme accumulo di energia che è stata scaricata nel Canalbianco. Una scarica di così grande portata da coinvolgere anche il nostro osservatorio che ne ha risentito, per fortuna, solo per quanto riguarda lo sbalzo elettrico. Nessun danno, grazie al cielo». L'astrofilo ha subito condiviso l'evento su Facebook, raccontando ciò che era successo. «Sono rimasto molto colpito dall'assessore Nello Piscopo che, saputa l'avventura, è arrivato subito all'osservatorio per controllare che andasse tutto bene».di Marina Lucchin

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente interventi Civitanova referendum annunciato responsabile capogruppo dichiarato Comunicato possibilità associazioni dipendenti all'interno lavoratori attraverso amministrazione condizioni condannato manifestazione intervento commissione pubblicato Alessandro democrazia Redazionale maggioranza importante ambientale parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information