Login

Chi è on.line

Abbiamo 896 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
48
Articoli
3300
Web Links
4
Visite agli articoli
10534013
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 05 Luglio 2020
 
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

LADRI IN VILLALadri dalla vicina, pensionato corre ad aiutarla. E viene aggredito sulla porta.È bastato l’allarme a far scappare i ladri da una villa di Guarda Veneta, presa di mira dai malviventi martedì pomeriggio, verso le 5 e mezza.

I ladri, infatti, conoscevano talmente bene le abitudini degli abitanti di quella casa di via Eridania Ovest, da sapere che un eventuale intervento sarebbe avvenuto almeno in mezz’ora, anche da parte delle forze dell’ordine a cui l’allarme era collegato. Ciò che non avevano previsto, però, era l’arrivo del vicino di casa della famiglia Casazza, Enrico Pelachini.L’uomo, dirimpettaio di Maura Casazza, non appena ha sentito scattare l’allarme si è subito diretto verso l’abitazione della vicina. E ne ha pagato le conseguenze: i malviventi, che nel frattempo stavano uscendo dalla porta dopo essersi impossessati di circa 8mila euro di gioielli, l’hanno aggredito mandandolo all’ospedale.L’uomo, di 75 anni, è stato preso a testate e si è rotto lo zigomo e l’orbita oculare. Nel frattempo, i tre aggressori si sono allontanati a bordo di un’auto, facendo perdere le loro tracce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno subito allertato i soccorsi per l’uomo. Probabilmente si tratta degli stessi tre malviventi che hanno aggredito l’anziana a Pontecchio Polesine il giorno precedente, a pochi chilometri di distanza.«Ero a Ferrara che stavo lavorando — racconta Maura Casazza, proprietaria dell’immobile svaligiato —. Sono stata contattata telefonicamente dai carabinieri che mi hanno avvisato che l’allarme di casa era scattato e mi avrebbero inviato una pattuglia non appena si liberava. Per fortuna mia madre era ricoverata in ospedale e non si trovava in casa: mi hanno prima rotto il vetro della porta di ingresso, cercando di entrare da lì.Non riuscendoci, hanno proprio scardinato la porta. Non appena sono entrati sono subito saliti nelle camere da letto, dove hanno arraffato tutto l’oro che era visibile: circa 8mila euro di refurtiva. Fortunatamente sono le uniche cose di valore che avevo in casa: lavoro in banca, il resto è in una cassetta di sicurezza. Se non mi hanno distrutto il resto della casa lo devo al mio vicino, Enrico Pelachini, che era compagno delle elementari di mio padre. Avendo sentito l’allarme si è preoccupato ed è venuto a vedere cosa stava succedendo. Prima ha suonato il campanello e probabilmente i ladri si sono impauriti. Purtroppo, scappando, si sono imbattuti nel mio vicino e l’hanno aggredito. Spero si riprenda presto, sono in contatto con i figli e mi hanno detto che è ancora in ospedale, gli sono molto grata». La donna è profondamente amareggiata: «Un tempo qui a Guarda Veneta potevamo lasciare le porte di casa aperte — spiega —. Ora dobbiamo chiuderci in casa e non abbiamo più la libertà di vivere serenamente. Ho paura per mia madre, ho paura di uscire la sera. Questo grazie ai buonisti che hanno fatto entrare di tutto in Italia. E ai politici che fanno tagli alle forze dell’ordine: è possibile che i carabinieri arrivino dopo mezz’ora da quando scatta l’allarme? So che non è colpa loro, hanno fatto il possibile e c’è tanto lavoro, ma di chi non fornisce un numero di personale adeguato. Non possiamo mica permetterci le scorte armate come i politici, noi gente normale».Caterina Zanirato

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto interventi particolare Civitanova annunciato referendum responsabile dichiarato capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso condizioni amministrazione condannato manifestazione lavoratori intervento commissione pubblicato Alessandro Redazionale democrazia importante maggioranza parlamentari ambientale situazione presentato Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information