Login

Chi è on.line

Abbiamo 702 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3259
Web Links
4
Visite agli articoli
8517822
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 18 Settembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ospedale-corsia-letto-1(Fonte: RovigoOggi - Francesco Saccardin) - A tre mesi di distanza da una caduta accidentale il decesso: il sostituto Procuratore Sabrina Duo' ordina l'accertamento sulla salma - Se siamo difronte all'ennesimo caso di malasanità

o meno sarà l'autopsia a stabilirlo. Quel che è certo, a tutt'oggi, è che lo strano decesso di un'insegnante in pensione, dopo l'esposto della famiglia diventerà materia dei periti. Il sostituto procuratore della Repubblica di Rovigo, Sabrina Duo', ha infatti deciso per l'accertamento sulla salma dopo la morte della donna sopraggiunta a tre mesi di distanza da una caduta che l'aveva portata in Pronto Soccorso ad Adria. Riserbo assoluto da parte della famiglia.

Tre mesi fa una caduta l'aveva portata in ospedale. Ora, dopo il decesso, avvenuto il 31 dicembre scorso, la Procura ne ha disposto l'autopsia.
Sarà infatti l'esame ordinato dal sostituto procuratore della Repubblica di Rovigo, Sabrina Duo', a far luce sulla morte di M.A.F., classe '35, insegnante in pensione residente a Cavarzere: un atto dovuto dopo l'esposto arrivato in via Verdi da parte della famiglia.

La vicenda parte da lontano: nel mese di settembre, la donna era scivolata accidentalmente, pare all'interno delle mura domestiche, lamentando sin da subito forti dolori. Portata al Pronto Soccorso di Adria era stata però rapidamente dimessa facendo quindi ritorno a casa dove però il male a quanto è dato sapere non era passato.
Il 18 dicembre scorso, a diverse settimane di distanza dall'incidente, il ricovero, di nuovo ad Adria, stavolta nel reparto di Rianimazione dove l'ultimo giorno dell'anno è deceduta. 

Una storia insomma dai contorni ancora tutti da chiarire e su cui la famiglia, rappresentata dall'avvocato Anna Berto, si è chiusa nel riserbo più totale in attesa dell'esito dell'accertamento chiedendo nel frattempo il silenzio. 
Tra le ipotesi sul piatto, ancora comunque tutte da verificare, la possibilità che ci si trovi di fronte a un caso di malasanità anche se quanto trapela dall'esposto - si farebbe riferimento infatti a una sospetta frattura del bacino ma il condizionale è quantomai d'obbligo - mal si concilierebbe con un tempo così lungo tra la caduta e la morte e soprattutto con il fatto che la donna non sarebbe stata costretta a letto nel periodo in questione come una diagnosi del genere potrebbe far supporre.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità Civitanova annunciato dichiarato responsabile associazioni capogruppo Comunicato possibilità dipendenti all'interno amministrazione attraverso condannato lavoratori condizioni manifestazione intervento democrazia commissione pubblicato Alessandro Redazionale maggioranza ambientale parlamentari importante presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information