Login

Chi è on.line

Abbiamo 447 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
45
Articoli
3242
Web Links
4
Visite agli articoli
8172527
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 18 Luglio 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

staff via 33 angeliCOMMERCIO IL 27 APRILE CHIUDERÀ I BATTENTI 33VIAANGELI, PER DIECI ANNI MARCHIO DELLA MODA IN CITTÀ. Fortunati: “Non sono state mantenute le promesse. Adesso investirò in Toscana”. 33viaAngeli. Un marchio che da solo, per dieci anni, ha descritto tutto quello che a Rovigo, ma non solo, ha fatto tendenza in fatto di abbigliamento.

E che ora, alla vigilia della decima torta con candelina, si appresta ad abbassare la serranda per l’ultima volta. Chiuso, out of business. Saracinesca abbassata dal 27 aprile, e tanti saluti. “Ho venduto il locale. Ci ho guadagnato. E adesso investo tutto in agriturismo, in Piemonte e in Toscana. Via da qui, dove non si può fare commercio”. Il titolare, Roberto Fortunati non ne può più. Si dice stremato, da questa città, prima di tutto. “Il mio negozio va bene, è sempre andato bene. Ma lavorare qui è diventato impossibile. Non chiudo perché non guadagno: mollo perché sono stanco”. Nel mirino, palazzo Nodari. Il sindaco Bruno Piva (“completamente assente”), e gli assessori che, in qualche modo, dovrebbero relazionarsi con gli esercenti e non lo fanno. O non lo fanno in maniera corretta e propositiva, a dire di Fortunati. Che ne ha anche per l’Ascom: “Non fa più niente. Io ero attivo nel settore moda, poi me ne sono andato”. “Qualcuno - mastica amaro l’oramai ex titolare del negozio - sarà contento che finalmente me ne vado”. Fortunati, perché dice questo? “L’amministrazione per prima mi ha sempre vissuto come una spina nel fianco. Perché non ho mai mancato di dire che non hanno mantenuto quanto promesso a suo tempo in campagna elettorale”. A che si riferisce? “Un esempio su tutti: corso del Popolo. Da tre anni il comune non dà una risposta definitiva. Piva, prima di essere eletto, parlava di apertura. Adesso hanno fatto questa zona a traffico limitato di 12 ore che non serve a niente”. A niente, dice? “Proprio a niente. A chi serve avere il Corso aperto alle 5.30 del mattino? E che senso ha chiuderlo alle 17.30? E questo è solo un esempio: il mio negozio attirava clienti da tutto il Polesine e anche dalle province vicine: non vengono più, perché la viabilità è impossibile, come è impossibile parcheggiare”. Ma quale sarebbe la sua idea per il centro? “L’ho detto di recente anche a Matteo Zangirolami: il Corso deve essere aperto al traffico dalle 7 alle 20, e i parcheggi devono essere gratuiti al sabato pomeriggio. Solo così le attività commerciali del centro potranno ripartire. Per non parlare poi di palazzo Angeli...”. Cioè? “Ho aperto il negozio il 9 ottobre 2004, e palazzo Angeli, giusto qui davanti, era chiuso. Chiuderò il 27 aprile prossimo: è ancora chiuso. Dieci anni. E’ veramente troppo. Pensate cosa sarebbe il centro se fosse popolato da centinaia di studenti. Poi non lamentiamoci se la città va male e la piazza non gira”. Ma il rilancio spetta solo al comune? Non è che anche i commercianti potrebbero darsi da fare su questo fronte? “Credo di essere sempre stato in prima fila per quanto riguarda eventi ed attività promozionali. Il mio negozio ha sempre garantito almeno 4 o 5 eventi all’anno. Ho ospitato fotografi famosi e artisti da mezza Italia, senza parlare della collaborazione con Porsche. Ma se dall’altra parte la politica non ascolta e non si muove, c’è poco da fare”. Se non andarsene, appunto.Marco Randolo 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità attraverso Civitanova annunciato responsabile dichiarato Comunicato associazioni capogruppo possibilità condizioni all'interno dipendenti democrazia lavoratori condannato amministrazione commissione manifestazione intervento Alessandro pubblicato importante Redazionale maggioranza parlamentari presentato ambientale situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information