Login

Chi è on.line

Abbiamo 454 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
45
Articoli
3242
Web Links
4
Visite agli articoli
8166896
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 17 Luglio 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

rom accampatiMADDALENA IERI HANNO TRASCORSO LA GIORNATA A DESTRA DEL CENTRO COMMERCIALE.Roberto Barin ha dormito davanti all’ex ospedale: “Io resto qui, è la mia guerra alla città”. Ieri notte ha dormito davanti all’ex ospedale Maddalena, non potendoci più entrare dentro.

Si è preso la pioggia e il freddo, ma “io da qui non mi sposto, sono in guerra con la città”. E’ la battaglia per una casa o un lavoro di Roberto Barin, il carpentiere polesano disoccupato, che da mesi entra ed esce dagli edifici abbandonati, finché non li sgomberano. Ha vissuto all’ex piscina Baldetti fino ad agosto, poi all’ex Maddalena, dove è stato mandato via per ben tre volte, una delle quali martedì mattina, nel maxi sgombero di largo Palatucci. E mentre lui dorme all’addiaccio, i rumeni del Maddalena si sono piazzati sulla parte destra del centro commerciale “Le “Torri” modello accampamento. Qualche residente ieri ha segnalato che “mangiano, bevono e fanno i loro bisogni a cielo aperto”. Barin colleziona denunce penali per invasione di edificio privato, ma non si rassegna: “Mi avevano già denunciato un mese fa e anche il mese prima per l’ex Maddalena. Poi ho quella dell’ex piscina Baldetti. Ma che ci posso fare, se non ho un posto dove andare a dormire? Cerco solo una casa dal comune, un mini appartamento per me e per il mio cane, altrimenti continuerò ad entrare e uscire dagli edifici abbandonati. Maddalena compreso”. Ieri il ragazzo ha stazionato davanti all’ex ospedale di Commenda mentre gli operai muravano la struttura. Tornare a casa dei genitori? “Non se ne parla nemmeno”, risponde risoluto Barin, che racconta di avere i rumeni alle costole, visto che si fidano dei posti che trova e dove va lui vanno a stanziarsi anche loro. Anche per questo motivo rimane davanti al Maddalena. “E’ la mia guerra personale contro la città, ieri ci hanno trattato malissimo. Tanto rumore per nulla”, continua a ripetere. Eppure, al Maddalena hanno trovato anche televisori, suppellettili e biciclette, e anche le denunce per ricettazione sono volate. “Loro facevano il disastro - racconta Barin - rubavano e fino a notte tarda facevano rumore. Facevano paura. Anche il proprietario, Reale, si è sentito mancare di rispetto si lamentava del fatto che facevano tanto casino”. E la convivenza con i rumeni, com’è stata in questi mesi? “Non c’è stata convivenza. Io uscivo la mattina e tornavo di notte. Entravo al Maddalena solo per dormire. Ci siamo parlati all’inizio e non è mai successo nulla fra noi. Certo continuano a seguirmi, questo non mi va”. E adesso dove sono? “Non lo dirò mai, devono cercarli, non li aiuto certo io questi qui. Una cosa è certa, non andranno mai via”. La vita quotidiana di Roberto è come quella di molti altri indigenti di Rovigo. La affronta con metodicità, senza nemmeno troppa rabbia, ma con costanza. “Mangio dai frati, mi lavo in altre strutture. Ho fatto presente la mia situazione ai Servizi Sociali di Rovigo e personalmente all’assessore Gianni Saccardin e al sindaco Bruno Piva. Sanno tutto della situazione. Aspetto. Voglio solo una casa. O un lavoro. Ho sempre lavorato come saldatore. Ovunque. Ripeto, una casa per me e per il mio cane, o un lavoro”. Intanto sta lì, davanti al Maddalena, forse ritornerà dentro. E’ la sua guerra personale contro la città.Ketty Areddia

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità attraverso Civitanova annunciato responsabile dichiarato Comunicato associazioni capogruppo possibilità condizioni all'interno dipendenti democrazia lavoratori condannato amministrazione commissione manifestazione intervento Alessandro pubblicato importante Redazionale maggioranza parlamentari presentato ambientale situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information