Login

Chi è on.line

Abbiamo 313 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
52
Articoli
3375
Web Links
4
Visite agli articoli
13992231
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 26 Giugno 2022
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


ROVIGO

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

POSTI DI LAVORO INDUSTRIA(fonte LA VOCE).IL DATO LEGGERA CRESCITA IN VENETO SECONDO UNIONCAMERE. Nella provincia di Rovigo nel primo trimestre 2014 si prevedono 400 assunzioni, di cui 110, pari al 27,5% nel settore dell’industria, secondo i dati Excelsior- Unioncamere ed elaborati da Senaf in occasione di Mecspe (Fiere di Parma, dal 27 al 29 marzo).

Leggi tutto...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

strisce pazze(fonte LA VOCE).QUALITA’ URBANA LINEA DI MEZZERIA A ZIG ZAG DA UN ANNO.Ci sarà qualcosa di strano nell’aria del Polesine. Non si spiega altrimenti questo fiorire di strisce pazze che, a quanto pare, non si ferma ai confini della città capoluogo.

Leggi tutto...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

ACCADEMIA-DEI-CONCORDI(L'opinione) - Che il sindaco di Rovigo non sia un genio l'ha dimostrato con vari fallimenti della sua politica poco attenta (anzi disattenta) verso la volontà popolare. Ma un fallimento ben più grave è la questione "Concordi" che è la massima espressione della cultura polesana con interessi nazionali. Il suo Presidente è chiaro: ai Concordi servono annualmente circa seicentomila euro; trecentomila li ha messi sul piatto la stessa Accademia, centroquarantamila il Comune. Servono ancora circa centosessantamila euro il Comune non può lavarsene le mani come fece Ponzio Pilato.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

(L'opinione) - Sembra incredibile ma il Polesine, terra tra due fiumi (e che fiumi!) ha una società di gestione delle acque in via fallimentare. Dice Contiero (Lega Nord) che ogni polesano (neonati compresi) ha un debito sulla sua testa di 360 euro nei confronti di questa società. Sprechi, disorganizzazione, surplus delle risorse umane e rete idrica che è un colabrodo (oltre il 40% dell'acqua se ne torna per le vie naturali). Il problema però più grave, che nessun politico si azzarda a rilevare per "non disturbare i suoi colleghi di partito (Lega), è che Polacque paga, con la depurazione, l'inquinamento che il Veneto, la Lombardia e il Piemonte, con le loro fabbriche inquinanti, riversa nelle acque del Po e dell'Adige (in misura minore). Sono cifre da capogiro anzi... da doccia fredda! Forse è il caso che vergognassero un poco...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

usl 18(Fonte: La Voce di Rovigo - Ketty Areddia) - Il 21 marzo incontro in Regione per l'approvazione del bilancio preventivo che si mostra ancora in rosso - Nel piano pluriennale di rientro investimenti su Trecenta e Occhiobello per recuperare 2,4 milioni

Leggi tutto...

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità soprattutto dichiarato annunciato capogruppo responsabile nonostante particolare possibilità all'interno associazioni Comunicato dipendenti referendum amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso pubblicato lavoratori intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante ambientale Napolitano parlamentari situazione presentato QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale carabinieri Parlamento Repubblica Presidente INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information