Login

Chi è on.line

Abbiamo 524 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
49
Articoli
3316
Web Links
4
Visite agli articoli
10870513
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 13 Agosto 2020
 
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

MARANGONPOLITICA IL CENTRODESTRA IN FIBRILLAZIONE, E SI PARLA DI UN CLAMOROSO RIENTRO.L’ex assessore regionale potrebbe tornare con Mainardi. E a Rovigo Roana è al centro delle critiche.

Isi Coppola, assessore regionale, ha aderito al Nuovo Centrodestra voluto da Angelino Alfano dopo che Silvio Berlusconi ha dato vita o meglio ha fatto rinascere Forza Italia. Isi Coppola ha fatto una scelta, giusta o sbagliata che sia, dopo un’attenta, approfondita e, per quello che ne sappiamo, anche tormentata riflessione. Ha fatto suo un progetto, realizzabile o meno che sia. Si tratta comunque di una scelta legittima. Ma che cosa potrebbe succedere a Rovigo, dopo questa adesione alla nuova formazione che ha visto la luce poche ore fa? Potrebbe succedere, tanto per fare un esempio, che Renzo Marangon che, come è noto, era in Forza Italia e che ne è uscito perché a Isi Coppola non era legato da profondissimo amore politico, potrebbe, succedere, dicevamo, che Renzo Marangon abbandoni quel partito che una volta si chiamava Udc, per ritornare all’origine, cioè alla stessa Forza Italia. Con il proposito, è ovvio, di far fronte comune con Mauro Mainardi, consigliere regionale fedelissimo a Silvio Berlusconi e a Giancarlo Galan, al fine di sottrarre il più gran numero possibile di voti al partito di Centrodestra appena nato e a chi, ovviamente, lo rappresenta. Sembra fantapolitica. Ma i bene informati sostengono questa ipotesi. Sia pure a bassa voce. Sussurrando appena. Ma oltre a questo ribaltamento di posizione che cosa potrebbe ancora riservare la situazione politica che si è delineata e che più ingarbugliata non potrebbe essere? Facciamo un ragionamento soltanto sul consiglio comunale di Rovigo perché sarebbe dispersivo, quanto mai problematico soffermarci sui 50 comuni polesani. Anche perché il mondo politico di centrodestra è in fibrillazione. Tutto è in movimento e non si sa veramente che cosa potrebbe succedere in queste ore. Comune di Rovigo, quindi: pare che sia iniziata per essere poi sospesa la raccolta di firme per sostituire l’attuale capogruppo Valter Roana. Niente di strano. Si dice che morto un Papa se ne fa un altro. Per eleggere un Papa, però, è necessario un collegio cardinalizio convocato in Conclave. E’ strano invece che si voglia tagliare la testa a un capogruppo consiliare per eleggerne un altro quando i gruppi consiliari, potrebbero, in teoria, essere due, Forza Italia e Nuovo Centrodestra. Prima di qualsiasi azione non ci sarebbe bisogno di chiarezza? A tutto questo si aggiunge che Valter Roana continua a presentarsi come capogruppo quando è stato eletto dal Pdl che in pratica non esiste più, almeno per lui perché, a quanto pare ha già dimostrato la sua preferenza per Forza Italia. E se a Palazzo Nodari, come già successo a Palazzo Tassoni di Adria, nascessero due gruppi, Forza Italia e Nuovo Centrodestra, quali ripercussioni potrebbe scatenare? Nessuna se i due gruppi raggiungessero l’accordo di confermare l’attuale esecutivo, indipendentemente dal partito di appartenenza dei vari assessori. La cosa, si converrà, pur auspicabile, non è delle più facili da realizzare. Forse anche per questo i consiglieri comunali finora targati Pdl, con senso di responsabilità, si sono concessi qualche ora di riflessione per procedere con la massima cautela. E’ un momento delicato. Fin da subito è indispensabile abbandonare la corsa alle poltrone dell’esecutivo. Anche se fatta in nome della rappresentanza di un gruppo. Bisogna sacrificarsi, sia pure momentaneamente, e aspettare tempi migliori.di Roberto Rizzo

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità Civitanova soprattutto annunciato referendum particolare capogruppo dichiarato responsabile possibilità Comunicato associazioni all'interno dipendenti amministrazione attraverso condizioni condannato manifestazione intervento lavoratori pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia importante maggioranza parlamentari Napolitano ambientale situazione presentato QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE territorio Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information